"Star Wars VII: Il risveglio della forza" ed un mercoledì da leoni

“Star Wars VII: Il risveglio della forza” ed un mercoledì da leoni

Sul nostro amato Angry Italian hanno citato il nuovo Star Wars in tanti, per diversi motivi, da appassionati di cinema agli attenti analizzatori del Natale, ma mancava ancora l’angolo dei GEEK del giovedì a parlarne, e allora… eccoci qua!

Inutile dire che in redazione eravamo in tanti ad attendere il nuovo capitolo della saga ideata da George Lucas, ma alcuni erano più pronti e preparati, altri meno. Oggi vi farò sì una recensione del film, ma vi racconterò anche la giornata di mercoledì 16 dicembre 2015, tra telefoni con notifiche staccate e grandi notizie…

Ieri mattina mi sono alzato di buon ora, per iniziare a lavorare. Già elettrizzato dalla sera prima per il grande evento, scelgo i calzini di Star Wars dal cassetto della biancheria. Faccio per mettermi la maglia che Giulia, la mia fidanzata, mi ha regalato con una gigantografia ficherrima di Chewbacca!! Ma poi la ripongo, perché so che dovrò aspettare sino alle 21.40 per guardare il film e allora… aspetto, con un altra maglietta sino a poche ore prima dell’evento, per non sciuparla.

chewbaca il risveglio della forza

La mitica maglietta di Chewbacca che TUTTI mi invidiate!

È stata una giornata di lavoro intenso e sono uscito poco, ma già dalla prima breve uscita per fare due commissioni in centro alle 11 del mattino si sentiva nell’aria la magica atmosfera. Due bambini con la spada a “tre punte” di Kylo Ren per mano alle mamme, Gamestop addobbato a tema Star Wars, “maccheccefregadernatale”, Celio vedi Gamestop, il negozio di biancheria per la casa con i copriletto StarWarsiani appesi alle vetrine e me, incantato dalla magia del Natal…ehm scusate dalla magia della Galassia Lontana.

Arriviamo alla pausa pranzo, torno a casa e con Emanuele Grassi, che leggete sulle nostre pagine, bombardo di tweet diffamatori il fondatore di OnePlus, per avere indietro il mio telefono dalla garanzia. Lui, ovviamente, se ne sciacqua del mio tweet e dei re-tweet di Memi. Mangiamo e facciamo congetture, ma soprattutto, come tutti, minacciamo di morte JJ Abrams se non rispetterà le nostre aspettative e quelle dei fan di tutto il mondo!

SPOILER ALERT – ABRAMS È VIVO, QUINDI IL FILM NON HA FATTO CAGARE!

Detto questo, vi assicuro che non spoilero nulla quindi leggete tranquilli.

Alle 16 disattivo le notifiche di Facebook e di quasi tutto il resto, non voglio spoiler, non voglio commenti e non voglio opinioni prima di averlo visto!

FlashForward all’ora di andare ad allenamento, raccolgo Francesco, compagno di squadra e SUPERMEGAIPERAPPASSIONATO di Star Wars e di cinema, con il quale faccio ulteriori congetture per il film che vedrà con me, Giulia, Memi e altri amici.

Finito l’allenamento, con Francesco mi fiondo alla macchina per andare al cinema. Nel tragitto verso la macchina Francesco comincia a fischiettare la colonna sonora… brividi… “Ci siamo!”, penso.

Facciamo il viaggio verso il cinema gasati come i bambini a Gardaland, come i bambini la mattina di Natale, come i liceali la sera dopo l’orale della maturità, come GLI ADULTI AL MOMENTO DELLA PRIMA DI UN NUOVO STAR WARS!!!

Finalmente al cinema, anche se siamo li a vederlo danno il trailer e gin quel momento la sala tutta esaurita scoppia in un boato, spade laser accese in mezzo alla sala e grida di giubilo! CHE FIGATA PAZZESCA!

locandina il risveglio della forza

La locandina!!!

Ah, giusto, la recensione a questo punto…

Il film si apre con gli iconici titoli scorrevoli, e se vi chiedevate perché nella locandina Luke non compaia, la risposta sta lì. Luke dopo un particolare evento scappa a fare l’eremita (molto maturo da parte sua, poteva tornare su Tatooine e mettere la testa sotto la sabbia)

Ci vengono poi introdotti i malvagi di turno, che hanno raccolto idealismi e vestiario dell’Impero e che vogliono vendicarsi dei Ribelli e nel dubbio sterminano un villaggio. Si fanno chiamare “Il primo Ordine” e per starci simpatici rapiscono il miglior pilota dell’alleanza ribelle, che prima di essere rapito affida a BB-8 la mappa per arrivare a Luke!

Perfetto e ora? Piano piano vengono introdotti i nuovi protagonisti, Finn e Rey che si incontreranno più avanti perché le vie della forza sono infinite e da lì la storia prosegue e accelera in un susseguirsi di avvincenti combattimenti ben ideati e appaganti, siano essi duelli con spade laser o battaglie aeree.

Un’ottima notizia è che ritroviamo l’ironia della trilogia originale, quel misto di strafottenza mascherata di cui Harrison Ford è il miglior interprete! Niente più gag strampalate con Jar Jar Binks.

La cosa più emozionante per chi come noi ama la trilogia originale è il ruolo centrale che hanno dato a Han Solo e Chewbe! Andate al cinema e aspettate la scena del trailer che vi ha lasciato basiti! Al “Chewbe, siamo a casa!” avevo i brividi e le lacrime agli occhi. Buona anche l’interpretazione di Carrie Fischer, attempata ma di presenza.

Il grande neo sono i corsi e ricorsi storici, non andrò nel dettaglio per non fare spoiler, ma tutti avete visto la locandina con la terza edizione della Morte Nera. Aspettatevi le cose fatte in grande e con effetti speciali ben realizzati (come se ci fosse da dirlo).

Infine il grande mistero che chissà quando verrà svelato, ma Rey, chi è?!

Detto questo andate a vederlo, non solo perché amate Star Wars, se non lo amate amatelo o vi mando via schermo un soffocamento Sith, non solo perché è l’evento mediatico dell’anno, non solo per le battaglie epiche, non solo per le spade laser, chi non ama le spade laser è già stato soffocato, ma soprattutto perché è un bel film, godibile e con un buon mix di avventura, ironia, colpi di scena, azione e spade laser! E poi ce ne aspettano altri 5 nei prossimi 5 anni!

Sì, 5, non 2, verranno lanciati altri 3 film legati alla saga, anche se non si sanno ancora tutti i dettagli.

Ah la mia giornata fantastica non finisce lì, con la fine del film, ma va avanti, arrivo a casa e riattivo le notifiche, la OnePlus dopo le mie minacce via mail e i miei tweet ha approvato la mia sostituzione del telefono in garanzia!

Buona notte… che figata!

Stay tuned.

Ah ci tenevano ad essere citati: il Caporedattore Supremo, Lorenzo Lotti, e il nostro economista d’assalto Gonzalo Paz, hanno avuto due ficherrimi biglietti per la première londinese. Monitorate la nostra pagina Facebook per vedere qualche foto…

Sono un giocatore di rugby appassionato di tecnologia, sopratutto mobile. Conosco e utilizzo iOS e Android in maniera avanzata, anche se non sono un programmatore. Sono sempre aggiornato sui prossimi trend tecnologici.