I 5 eventi del 2015 che influenzeranno il nostro futuro

I 5 eventi del 2015 che influenzeranno il nostro futuro

In fuga verso l’Europa

A man rescues an migrant from the Aegean sea, in the eastern island of Rhodes, Monday, April 20, 2015. Greek authorities said that at least three people have died, including a child, after a wooden boat carrying tens of migrants ran aground off the island of Rhodes. (Argiris Mantikos/Eurokinissi via AP) GREECE OUT

La migrazione ha segnato il 2015 in tutto il suo corso. E’ stato un anno record dal punto di vista delle proporzioni del fenomeno migratorio verso l’Europa. Oltre un milione di arrivi in Europa e 3.700 decessi nel Mediterraneo: sono i numeri dei viaggi della speranza verso l’occidente, via mare, per l’Italia e la Grecia, e poi attraverso i Balcani. Gli Stati europei, da parte loro, negli scorsi mesi non hanno agito come avrebbero dovuto, ovvero fornendo l’accoglienza necessaria ai rifugiati. A settembre, la Germania promette di aprire le porte a 800mila profughi siriani. Ma la politica della Merkel resta isolata, mentre molte frontiere europee si chiudono davanti all’arrivo dei migranti. Il futuro chiede una risposta univoca all’Unione europea: i flussi migratori di certo non si fermeranno davanti alle indecisioni dei leader europei.

Studia e vive a Bruxelles. Scrive di politica internazionale, Europa e Italia. Non crede nelle soluzioni facili ai grandi problemi. Segni particolari: europeista convinto. Twitter: @WattGuidi