Sex & the Angry: Top 10, le bugie in amore

Sex & the Angry: Top 10, le bugie in amore

Amore e “Tazzo” mi ritrovo sempre a scriverli in maiuscolo. Perché ci credo? All’Amore, non al “Tazzo”. Sembro cinico, ma non è vero. Io credo all’Amore ma forse mi ritrovo nella posizione di averlo analizzato tanto. Sono come uno scienziato che studia i babbuini: so che vanno protetti, ma so anche che si lanciano la cacca a volte. So che l’Amore esiste ma ne vedo anche le falle, i difetti, le imperfezioni e le bugie. L’Amore è un sentimento umano e in quanto tale non è esente da imperfezioni.

Uno dei più grandi difetti umani? La menzogna. Tutti mentiamo: è una bugia dire che stai arrivando e sei per la strada quando sei in ritardo (e in realtà sei ancora con lo spazzolino da denti in mano); è una menzogna dire che il tipo che hai appena salutato lo conosci di vista (non puoi ammettere che avete condiviso una torbida relazione sessuale le cui basi erano il sadomaso, lacci da scarpe e ghiaccioli al gusto di tamarindo); è una falsità quando dici che non ti piacciono i fiori (ma in realtà non hai mai trovato qualcuno che te li regali). Tutti mentiamo: sul lavoro (“Certo capo, sto lavorando su quei documenti…” e in realtà ti spacchi di Candy Crush), nello studio (“Sì, oggi ho fatto quattro capitoli…” e in realtà sei un seguace fanatico-terrorista di Angry Birds), nelle amicizie (“Oggi non posso, facciamo settimana prossima che sono più libero!” e invece il tuo unico impegno è arrivare al livello 1739 di Tetris) e ovviamente in Amore.

Quindi, per celebrare le nostre piccole grandi debolezze, voglio passare in rassegna con un conto alla rovescia le migliori bugie che diciamo/ci sentiamo dire, sia quando siamo fidanzati che quando siamo single o all’inizio di una storia.

10. Io non sono una fidanzata/un fidanzato opprimente o geloso/a
La diciamo agli amici/alla persona con cui stiamo uscendo all’inizio. Perché ammettere che siamo paranoici e che ti abbiamo già infilato dentro (non dico come) una sonda che mi rivela sempre dove sei e anche con chi grazie ad un efficace sistema satellitare basato sulla visione termica e sensori di movimento? Io sono geloso, a volte paranoico. (Leggete QUI per ulteriori dettagli su come riconoscere la gelosia paranoide in Amore).

9. Il sesso non è tutto
Ed in parte è vero: mica puoi darci dentro (bombare è più carino come termine ma non credo lo userò) al ristorante o a teatro o in viaggio su un autobus (cose che ho fatto/visto fare quando ero giovane, a 16 anni). Non c’è solo il sesso,innanzitutto ci sono due persone. Ma il sesso conta. E molto. Perché amo prendere il tè con te (ripetitivo? Allora diciamo “amo sorseggiare il tè in tua compagnia”) mi piace passeggiare per le campagne con i nostri amici cani, mi piace leggere nel tuo salotto… ma quand’è che me lo succhi? (Oggi non è giornata di poesia, vi avviso). Anche alcuni maschi dicono che “il sesso non è tutto”, ma raramente. Perché sono gay latenti, ecco perché. (Noi sappiamo come scoprire se state con un gay che ancora non lo sa, davvero, leggete QUI)

8. Le dimensioni non contano
Brunetta è alto, Berlusconi è moralmente retto, Renzi parla fluentemente inglese, io non bevo, i rutti sono poesie, la Legge è uguale per tutti, gli zoccoli da infermiera sono sexy, le ragazze grasse dovrebbero mettere sempre i leggings. Le abbiamo dette tutte.

7. Ora come ora non cerco una relazione seria
Lo dicono i single agli amici quando vogliono far credere di stare bene con se stessi. Ma ragazzi: nessuno deve cercare una storia d’amore. Le storie d’amore spuntano come fiori in un campo che pullula di erbacce, sono come il volo improvviso delle rondini. Che poesia. Ammettete che se arrivasse l’Amore non lo rifiutereste. Non dobbiamo cercare l’Amore come se fosse oro, ma aspettare che arrivi da noi, come il vento.  Però a volte questa bugia viene detta dalle persone al primo appuntamento. In realtà vogliono dirti: “Senti, non ho voglia di menate. Se mi fai un servizietto, buono, magari la birra te la offro io”. Fine della poesia.

6. Ma no che non mi piace! Cosa vai a pensare!
A volte capita che ci sentiamo attratti (fisicamente, mentalmente o in maniera demente) da persone che i nostri amici ritengono orrendamente stupide/stupidamente orride. Ma a noi piacciono! Ma non possiamo dirlo. Al limite ci si frequenta di nascosto, travestiti da Ispettore Gadget e Jessica Fletcher nella zona scarico merci del porto. Perché vergognarsi se ci piace qualcuno? “Cosa? Quella è una sua foto? Dei del cielo è la cosa più brutta del mondo, più che una ragazza sembra una famiglia intera di procioni morta schiacciata da un TIR che trasporta maionese”.

5. Ci sarò uscita/o un paio di volte al massimo!
Ok. Questa bugia vuole celare una storia o un insieme di incontri un po’ più importanti di una semplice conoscenza derivante da due uscite per un caffè. Vuoi nascondere l’essere uscito (e esserti accoppiata/o) con un mostro talmente brutto che al confronto Orietta Berti è Pamela Anderson/ Brunetta è Brad Pitt. Oppure, bugie tenere e dolci, stai mentendo perché con quella persona non hai vissuto solo un paio di uscite: ti eri innamorato/a ma ti ha pesantemente scaricato. Hai paura che lo faccia pure io, la persona a cui stai mentendo, perché non raccolgo gli avanzi di altri? Certo. Fai bene. No, scherzo, dimmi la verità e faremo in modo di far pentire chi ti ha scaricato! Mettiamo in giro la voce che a letto sei Furia il Cavallo dell’West (adattabile a lui e a lei: lui ha un membro talmente enorme da sembrare un trespolo per struzzi e lei a letto è selvaggia come una cavalla, infatti morde e nitrisce).

4. Nessuna si è mai lamentata
Che ha alcune varianti come “A letto ho ricevuto sempre complimenti”. Questa bugia è tipica degli uomini, il più delle volte la dicono agli amici o ad una ragazza quando si inizia ad uscire. Significa che a letto fanno sempre bella figura. Io ci credo che nessuna/o si sia lamentato. Ma non credo che per quel pistacchio che hai in mezzo alle gambe tu abbia ricevuto dei complimenti. Chi tace a volte è in imbarazzo, non acconsente per nulla.

3. Non credo nel matrimonio
Frase più spesso maschile, non perché le donne sognino sempre l’abito bianco ma perché sparano meno cavolate. È possibile che uno dei due non senta la necessità di mettere per iscritto la sua relazione. Ma il più delle volte è una bugia enorme: ti dice che non crede al matrimonio perché tu sei arrendevole. Trovasse qualcuno di tosto che pone un ultimatum? O mi sposi o ci lasciamo. (Poi si sposa ma non credo che una minaccia sia una buona base per una duratura vita matrimoniale). Quando sono i single a dirlo è perché hanno ormai la certezza che nessuno al mondo potrà sposarsi con loro.

2. Non faccio certe cose!
Questa è più femminile e si riferisce a pratiche sessuali il più delle volte. Siamo schietti? Sesso anale e alcune pratiche legate al sesso orale: in teoria ti dicono che non le fanno. In teoria. Quando si entra in una relazione seria ci si ritrova a dover essere sia un angelo che un diavolo. Schiettezza ancora: l’uomo vuole la donna Santa ma anche Porca. Però non puoi essere troppo né da una parte né dall’altra. Quindi fingi di essere una che sì, fa sesso orale, ma non ingoia perché non sta bene. Ma se giù al porto il tuo soprannome era “Stura lavandini”! Smettila di mentire! Le leggiamo tutti le scritte su di te nei bagni degli Autogrill.

1. Esco ora da una relazione complicata
La migliore, la mia preferita, un classico come Christmas Carol di Dickens, come Alessia Marcuzzi che urla “Alviiiiiiiin”, come il restare incinta in un’orgia composta da asiatici, rapper di colore di Filadelfia e capi delle tribù Inuit. A volte lo diciamo semplicemente perché non abbiamo il coraggio di ammettere che non siamo disponibili a continuare ad uscire con la persona a cui rifiliamo questa fandonia (esistono mille sinonimi di “bugia”). Non vogliamo una storia seria con questa persona . Altre volte è una mezza verità: siamo usciti da una relazione complicata e ci siamo appena ributtati nel giro delle uscite galanti. Ma se sei tornato in quel giro è ovvio che sei disponibile ad avere una nuova relazione. Semplicemente non con quella persona. Quando ti dicono questa stronzata (sinonimi ovunque) pensa  a questo: a te ha detto che non è mentalmente disponibile ma due mesi dopo sta con qualcun altro. Perché con te no e con qualcuno dopo sì? Si è ripreso/a? No, non voleva stare con te. Proprio con te. Eri tu la cosa complicata.

FUORI DALLA GARA

Questa è troppo volgare per metterla in lista, ma è vera, più che una bugia d’amore è una bugia da letto:

# Speciale: Quando “vengo” te lo dico
E non lo diciamo/dicono sempre. Cosi ti ritrovi incinta, a sniffare girini o con la gola tappata.

PS: Abbiamo anche un articolo sulle Bugie che diciamo o ci sentiamo dire quando si molla o si viene lasciati. QUI