10 miti da sfatare sul sesso

10 miti da sfatare sul sesso

Il sesso di per sé è un mito: chi non lo fa mai attende di dedicarsi alla fisicità come si attende Babbo Natale (che come voi, non sessualmente attivi, viene una volta l’anno) e chi invece ne fa tanto non è mai davvero sazio. Come Babbo Natale, il ciccione che in ogni casa trova i biscotti e li mangia: mai saturo di zuccheri, ciccia-Claus. Il sesso non lo conosciamo solo per l’esperienza diretta ma siamo continuamente sottoposti a immagini e parole che lo riguardano: i film, sia quelli normali che quelli a luci rosse, i racconti degli amici, le immagini, pubblicitarie o sui Social, la tv e il resto. Ma quello che vediamo e percepiamo sul sesso è tutto vero? Assolutamente no!

1) Si viene insieme
Nei film copulano in maniera assolutamente sincronizzata dalla prima volta e raggiungono l’orgasmo insieme. No. Nella vita vera è raro, soprattutto le prime volte. C’è da dire poi questo: esistono molte varietà di orgasmi (maschile, femminile, quello prostatico…) e ognuno si ottiene in maniere differenti.

2) Le dimensioni non contano! Anzi si, è una frase che dicono solo quelli che lo hanno piccolo
Questo è un doppio mito: non sono importanti le dimensioni del pene? Oppure sì ma quelli che lo hanno piccolo hanno messo in giro questa fandonia? Io dico che sono vere entrambe. E aggiungiamo una cosa di cui non si parla mai: un pene deve essere bello, ognuno ha le sue preferenze riguardo al colore, le dimensioni del prepuzio, eventuali “curve”, la quantità di peli pubici… sulle dimensioni possiamo dire che un pene di un certo rilievo farà probabilmente più piacere nell’atto orale. Ma nella penetrazione? Deve sentirsi la sua presenza ma devi saperlo davvero usare: puoi essere Rocco Siffredi ma se lo metti dentro e lo usi come un coniglio o come quelli di Jersey Shore è inutile. Alla fine qualunque dimensione va bene, dedicatevi di più a quello che c’è intorno ad un rapporto sessuale. (Se lo hai piccolo offri due volte/sei la tequila). Suggerimento: se non si è portati come dimensioni cercate di rendere migliori le vostre performance diventando amanti più attenti, ossia migliorate, ad esempio, i baci. Non solo quelli sulla bocca.

3) Se urla vuol dire che va bene!
È più facile fingere attraverso la voce che il corpo: se urla in maniera spasmodica e non vi è capitato spesso prima (leggi: MAI) lo sta facendo perché vuole che tu creda stia andando bene.

4) “Sono venuto presto perché mi piaci troppo…”
Dai. Allora: è vero che quando noi maschi siamo particolarmente attratti possiamo anticipare la “venuta”. Anticipare significa però che l’altra persona almeno si è spogliata: se vieni sui suoi jeans non è perché ti piace troppo: è perché non fai sesso da quando in tv davano Baywatch (e ti sparavi certi solitari guardando la Anderson che lasciamo perdere).

5) I giocattoli? I travestimenti? Il sadomaso? Son per persone malate!
No! Ovviamente la prima volta che fai sesso con qualcuno non finirete a frustarvi con giganti dildo rosa. Però è anche vero che nelle coppie collaudate è divertente sperimentare: un anello vibrante o un vibratore vero e proprio non sono la fine del rapporto sessuale classico se usati ogni tanto. I travestimenti? Non avete mai sognato di essere un pilota d’aereo atterrato su un’isola sconosciuta in cui gli abitanti venerano divinità-animali e che accettano gli estranei solo ed esclusivamente se questi partecipano ai riti sacri che includono il sesso di gruppo? Che noia. Per il sadomaso: ok, diciamo no agli uncini (se non ci piacciono). Ma penso anche questo: nella vita tutti ci dividiamo in prede e cacciatori, in bulli e perseguitati, in persone dominanti e persone dominate. Siamo un po’ tutti Sadomaso: c’è sempre uno che comanda di più dell’altro. Allora trasportiamo (o invertiamo) questa tendenza anche a letto, manette, far sudare i baci, essere particolarmente “aggressivi” (non troppo, sennò è stupro).

6) Il sesso deve durare tanto
Sì e no: cosa intendete per “sesso”? La penetrazione? Quella non può durare una vita. Di solito una penetrazione che dura più di 40 minuti è noiosa, o meglio è poco movimentata, per entrambe le parti. Se invece per sesso intendete anche i preliminari diciamo una cosa: si può alternare l’uno all’altro. In quel caso se dura ore va bene.

7) Il preservativo mi dà fastidio, rovina tutto!
No. Se ti dà fastidio significa che sei intollerante al materiale con cui è fatto o che è troppo stretto/largo. Inoltre se si ha paura di gravidanze indesiderate o malattie (indesideratissime!) se c’è il preservativo si è più rilassati.

8) Dopo ci sdraiamo vicini vicini
Col cavolo. Nei film non si vede ma dopo il sesso ci sono le pulizie: via i liquidi in eccesso (Acqua Vitasnella per tutti!), via il preservativo usato (nella spazzatura, grazie, non per terra), cerchiamo un punto sulle lenzuola dove non ci sia un lago, fammi lavare la faccia, tu prendi del colluttorio…

9) Senza penetrazione NON è sesso
Sì e no: diciamo però che per alcuni (soprattutto donne) l’orgasmo si raggiunge anche (in alcuni casi “solo”) col sesso orale. Se considerate il sesso come sinonimo di raggiungimento di orgasmo allora allargate le vostre vedute: se ti dedichi per tre ore a sollazzare qualcuno oralmente magari non avete fatto sesso. Ma nemmeno siete due vicini che si dicono solo “buongiorno” la mattina.

10) Gli uomini sono fissati col sesso, le donne no
Gli uomini non sono fissati col sesso. No. Ci pensano tanto. Spesso. Quando vedono per strada una bella ragazza pensano a come sarebbe farci sesso. Ecco: anche le donne. Esatto: aumentiamo l’ansia da prestazione degli uomini. Una donna vi giudicherà sicuramente per come siete a letto. Ergo: imparate qualcosa di più parlando con delle donne, non dai porno.