Il segreto dell'hygge

Il segreto dell’hygge

Qualche mese fa l’emblematica parola hygge ha cominciato a spuntare un po’ ovunque. Internet si è riempito di una miriade di articoli (probabilmente tutti uguali) su questo hygge, il “segreto della felicità dei danesi”.

L’idea che possa esistere una formula magica prefissata che ci rende istantaneamente più felici inizialmente mi ha reso un po’ scettica, e ho bellamente ignorato l’hygge. Solo da poco ho sviluppato un interesse per questo tema che, come spesso accade, è molto più complesso delle semplificazioni che si leggono in giro.

Innanzitutto, per chi non è stato vittima del feroce marketing di qualche mese fa, che cosa diavolo è hygge? Hygge è una parola danese a quanto pare intraducibile. È un concetto molto astratto dai mille significati. Da quello che ho capito, potrebbe essere spiegato come uno stato d’animo o uno stile di vita ispirato al comfort e al godimento di piccoli piaceri. Il che, chiaramente, potrebbe voler dire cose molto diverse per persone diverse.

Il motivo per cui hygge è diventato oggetto di innumerevoli libri è stato che qualcuno ha cominciato a domandarsi perché i danesi siano una tra le popolazioni più felici al mondo, quando il freddo e la mancanza di sole suggerirebbero il contrario. Di sicuro una buona parte di serenità è conferita da un sistema politico-sociale stabile e generoso, ma secondo studi, hygge contribuisce ampiamente alla felicità dei danesi.

Quando si parla di hygge lo si associa spesso ad un ambiente caldo e comodo, con tante candele accese, una musica rilassante di sottofondo e a volte anche una cioccolata calda. Il problema è che non esiste una formula magica per hygge, non esiste una ricetta per l’istantanea felicità. Con hygge si tratta piuttosto di ricercare quel qualcosa che ci fa stare bene e dedicarvi quanto più tempo possibile. E questo qualcosa può essere leggere, guardare un film, stare in compagnia di amici.

La vera essenza di hygge non sta tanto in cosa si faccia, quanto nella qualità con cui si vive quel momento. Il segreto di hygge è quello di mettere da parte del tempo in cui concentrarsi sul momento e goderselo: niente distrazioni, niente preoccupazioni, niente cose da fare il giorno dopo al lavoro. Perciò hygge può semplicemente essere staccare cinque minuti, concentrarsi sul momento presente ed esserne grati.